Cerca
  • Niccolo Larturo

Curiosità dal cuore di Firenze - La Berta

Avete presente via de’ Cerretani? Proprio in questa via, fra le più conosciute del centro storico, si trova un fianco della chiesa di Santa Maria Maggiore. Osservando bene il lato che batte sulla strada, ad un certo punto del muro, quasi alla sommità dell'edificio, solenne e maestosa spunta la testa pietrificata di una signora


La signora in questione è comunemente conosciuta come La Berta.

La testa de La Berta, in Via de' Cerretani, su un lato della chiesa di Santa Maria Maggiore.

Secondo una scuola di pensiero, pare che questa testa si trovi lì dal lontano 1326 per colpa (o per merito) di Francesco Stabili di Simeone, meglio noto come Cecco d’Ascoli, celebre poeta, medico, insegnante, filosofo e astronomo del tempo che fu condannato a morte. Il motivo della condanna? Una maledizione da lui lanciata nei confronti di una donna che, negandogli dell’acqua, gli aveva impedito di salvarsi dalle fiamme (a quanto pare, Cecco d'Ascoli aveva stretto un patto col diavolo).


Un’altra teoria vuole che La Berta fosse una fruttivendola dal cuore nobile e gentile. Un giorno, mossa da tanta generosità d'animo, decise di regalare alla chiesa una campana per poter avvisare i lavoratori dell’apertura e della chiusura delle porte di Firenze, grazie al fragoroso richiamo esercitato con i suoi rintocchi. Secondo questa prospettiva, il piccolo busto non sarebbe quindi che il segno del riconoscimento dei fiorentini nei confronti de La Berta.


La Berta è fra le curiosità meno note di Firenze. La prossima volta che passate da via de’ Cerretani, non dimenticatevi di buttarci un occhio.

13 visualizzazioni
RESTA IN CONTATTO CON NOI
  • Facebook
  • Instagram

+39 334 8374528

© 2019 by ilmiocapondannoafirenze.it 

Per la fotografia in alto in Home Page, si ringrazia Fulvio Bogani.