Cerca
  • Niccolo Larturo

Il balcone rovesciato

Aggiornato il: lug 7

Arrivate in Borgo Ognissanti, al civico 12, e alzate gli occhi in alto: noterete un balcone decisamente fuori dal comune, con tutti gli elementi architettonici al contrario. A cosa si deve il motivo di questa stranezza?


Pare che il tutto si debba ad un battibecco fra il padrone di casa, tale Baldovinetti, e Alessandro de’ Medici, Signore di Firenze. Il primo, che voleva un balcone bello e imponente, si scontrò con il secondo, il quale, attraverso un'ordinanza risalente al 1530, vietò elementi architettonici troppo vistosi e ingombranti, dal momento che le vie della città erano piuttosto stette.


Baldovinetti non volle proprio saperne di rinunciare al suo balcone, tant'è vero che cominciò a fare una notevole pressione su Alessandro de' Medici affinché rilasciasse la tanto desiderata concessione per la costruzione del balcone.


Alessandro de’ Medici, esasperato, a un certo punto si arrese e concesse quindi il nulla osta per autorizzare l'edificazione. Il tutto, però, ad una condizione: che fosse costruito al contrario, probabilmente nel tentativo di scoraggiarlo.


A quanto pare, la condizione posta da Alessandro de’ Medici non bastò per far rinunciare il Baldovinetti.

Borgo Ognissanti, civico 12: ecco il balcone rovesciato

4 visualizzazioni
RESTA IN CONTATTO CON NOI
  • Facebook
  • Instagram

+39 334 8374528

© 2019 by ilmiocapondannoafirenze.it 

Per la fotografia in alto in Home Page, si ringrazia Fulvio Bogani.